SULLA GENTILEZZA E RISPETTO

Buonasera a tutti!

E' l' 1,30 di notte ma scrivere è la mia passione, quindi sono qui a parlare con voi.

 

Una delle tematiche a cui tengo più di fin da quando sono bambina è la Gentilezza, insieme al Rispetto.

Fin da quando ne ho memoria, ho sempre lottato contro la maleducazione e la mancanza di rispetto, ma purtroppo è sempre stata una lotta interiore, che si è sempre scagliata violentemente sempre e solo nelle mie oscurità.

Questo perché sono molto riservata e ho sempre avuto la fissazione di non voler far notare la mia rabbia, altrimenti avrebbero "pensato male di me"!

Che guaio, qualcuno sarebbe stato deluso da me....

Eppure la mia Essenza brama i sorrisi, le risposte educate, l' aiuto reciproco, la comprensione e la compassione...tutte cose che mi sono state date da ben poche persone, e che io ho sempre dato con tutta me stessa.

Non sono io ad essere troppo " buona" ( be sì, anche...) ma è ciò che dovrebbe essere per tutti, e invece vedo manifestato tutt' altro.

So di attirare ciò che ho dentro di me, so che il prossimo è sempre uno specchio della mia interiorità, ma se devo parlare di ciò che ho ricevuto in merito durante la mia vita, la verità è questa.

 

Ho lavorato qualche anno in un noto negozio di alimentari in provincia di Brescia e ammetto con tutta onestà che sono stati forse gli anni peggiori della mia vita.

Vorrei tanto far sapere a quella signora che quando mi disse " Che vergogna...." solo perché non potevo fare ulteriori sconti, che non era colpa mia. E che un' azienda fa fatica a stare in piedi. Che so che lei si era accorta chiaramente del mio dolore, del mio disagio, del mio viso arrossato....ma non faceva altro che ripetere che io dovevo vergognarmi.

 

Vorrei dire a quel signore anziano: " Lei che mi gridava con tutta foga che voleva lo sconto anche senza tessera, non si doveva permettere...perché era una cosa che non potevo fare...eppure sono stata costretta da lei a fare lo stesso, perché mi faceva tremare dalla paura! Sì dalla paura...anche se la necessità della tessera per le offerte era spiegata ben chiara"

 

E che dire a quella signora sui 65 anni con il passeggino che davanti a una folla di persone attente alla scena, mi gridava furiosa che non c'era lo scivolo per i disabili...lo scivolo c' era, era semplicemente collegato anche ai negozi intorno...pur avendo visto le mie lacrime che scesero subito, davanti a decine di clienti silenziosi, lei gridava, gridava che non era vero che lo scivolo c'era.

 

Questi sono solo alcuni esempi, ho sopportato cose peggiori come penso ognuno di voi... l' oscurità umana non ha limiti...ma va bene così, siamo qui per evolvere e portare la Terra nella Luce, sempre di più, di vita in vita.

Ma sapete perché la gente si comporta così? Perché è facile, troppo, prendersela con i più deboli...sembra qualcosa di automatico: non ti va bene qualcosa e ti viene spontaneo lamentarti sempre con il più debole.

E io agli occhi degli altri sono debole, perché sembro molto più giovane, perché ho sempre il sorriso, perché sono sempre educatissima, perché ho spesso la voce bassa.

O forse perché dovevo imparare una lezione in questa vita, cioè che io non sono inferiore a nessuno...voi non siete inferiori a nessuno.

 

Ma Spiritualmente parlando, sì, sono responsabile al 100% di tutto ciò, e mi perdono per questo.

 

Penso che la cosa importante sia fare del lavoro interiore, e io lo sto facendo su di me da un po' per elaborare traumi, paure e convinzioni assorbite.

 

Grazie, perché voi che mi seguite siete sempre dolcissimi, educati e rispettosi...e vorrei che potesse essere sempre così.

 

 

 

Scrivi commento

Commenti: 0